L’associazione Severiniana

L’Associazione Severiniana nasce a Striano nel 2016 per volontà di un gruppo di amici da sempre impegnati in attività di volontariato e di lotta all’emarginazione sociale in parrocchia e nei vari contesti lavorativi.

L’associazione ha lo scopo di sperimentare nuove possibilità per fronteggiare vecchi e nuovi rischi sociali connessi alle solitudini, di anziani, di famiglie fragili e anche di giovani che si rinchiudono nelle loro case.

L’attività principale dell’associazione si basa sull’intercettare le solitudini e le fragilità sociali. Riconoscere risorse informali, volontarie e sfruttarle per favorire l’inclusione sociale. Tutti sono chiamati a vivere la vita corale come un “essere l’uno per l’altro”: l’unione è la forza di questo “gruppo di amici”.

“Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro” (Mt 18,20)

L’associazione Severiniana lavora a contatto con il mondo della famiglia, segnato da tanti problemi e debolezze, cerca di abbattere ogni genere di barriere, visibili e invisibili, verso le persone sole, con disabilità e fragilità sociali. L’inclusione sociale è lo sguardo verso il futuro per queste persone a volte etichettate come cittadini di serie B. 

Pensiamo che una comunità non possa restare a guardare senza riuscire a vedere tante famiglie che in quanto attanagliate da numerosi problemi finiscono per essere sole e invisibili agli occhi di tutti.

L’attività associativa ruota principalmente attorno ad un laboratorio di attività permanente: il Coro Severiniano. A tal proposito promuove iniziative culturali (e non solo) di integrazione sociale, organizza il servizio affinché sia accessibile a tutti, anche per chi ha difficoltà motorie e relazionali.

#SeverinianFamily: uno stile di vita

Sempre con l’intento di favorire l’incontro e l’inclusione sociale, l’associazione lavora nell’ambito ricreativo e sociale organizzando momenti ludici, concorsi, spettacoli, laboratori, sportelli di ascolto.

Anche attraverso momenti culturali tenta di favorire l’emancipazione di ogni cittadino: eventi culturali, eventi sportivi che cercano l’inclusione anche di persone soggette a difficoltà motorie oltre che psicologiche.

Fornisce supporto economico e sociale a famiglie disagiate, fornisce supporto anche a livello religioso, illuminando, attraverso la fede in Cristo nostro Signore, gli occhi di quanti non riescono a trovare speranza.